I Ruggenti Anni 20 – the Roaring Twenties – Les années folles

The Roaring Twenties è una locuzione nata negli Stati Uniti, anche se ha avuto le relative traduzioni in varie lingue: in Francia quest’epoca fu definita années folles, in Spagna felices Años Veinte, in Germania goldene zwanziger.

L’evoluzione della femminilità portò – oltre a mutamenti nella moda – a fenomeni di proto-femminismo come le suffragettes e le anglosassoni flapper (equivalenti alle francesi garçonne o alle italiane maschiette)

Icône par excellence des Années Folles, la garçonne, avec ses cheveux coupés, ses robes raccourcies, sa silhouette tubulaire, est une figure de mode androgyne, qui hésite entre masculinisation et invention d’une nouvelle féminité.

Elle incarne, de manière ambigüe, l’émancipation des femmes. Fascinante, elle est aussi inquiétante, comme en témoigne le scandale provoqué en 1922 par le roman de Victor Margueritte, La Garçonne.

Icona per eccellenza dei Ruggenti Anni Venti, la garçonne, con i suoi capelli corti, i suoi vestiti corti, la sagoma tubolare. E’ una figura di moda androgina, che esita tra mascolinizzazione e invenzione di una nuova femminilità. Incarna l’ambiguo, l’emancipazione delle donne. Affascinante ma anche allarmante, come dimostra lo scandalo causato nel 1922 dal romanzo di Victor Margueritte, intitolato proprio La Garçonne.

Icon par excellence of the roaring twenties, la garçonne, with her cropped hair, her short dresses, tubular silhouette, is an androgynous fashion figure, hesitating between masculinization and invention of new femininity. It embodies, so ambiguously, the emancipation of women.

Memorabile Gatsby, storia della fine di un amore sublime

“There is no fire or frost that challenges what a man is able to accumulate in his own heart”

The Great Gatsby, Francis Scott Fitzgerald, 1925

"Non vi capita mai di aspettare il giorno più lungo dell'anno per poi non accorgervene? Io aspetto sempre il giorno più lungo e poi quando arriva non me ne accorgo"

“Non vi capita mai di aspettare il giorno più lungo dell’anno per poi non accorgervene? Io aspetto sempre il giorno più lungo e poi quando arriva nonme ne accorgo” Daisy

“Perfino in quel pomeriggio dovevano esserci stati momenti in cui Daisy non era riuscita a stare all’altezza del sogno, non per sua colpa, ma a causa della vitalità colossale dell’illusione di lui che andava al di là di Daisy, di qualunque cosa. Gatsby vi si era gettato con passione creatrice, continuando ad accrescerla, ornandola di ogni piuma vivace che il vento gli sospingesse a portata di mano. Non c’è fuoco né gelo tale da sfidare ciò che un uomo può accumulare nel proprio cuore.”

The Great Gatsby, Francis Scott Fitzgerald, 1925

Gatsby and Daisy

Robert Redford

“Era visibilmente passato attraverso due stadi e stava entrando in un terzo. Dopo l’imbarazzo e la gioia che non ragiona, era divorato dallo stupore per la presenza di lei. Era stato così a lungo pieno di quest’idea, l’aveva sognata in tutto il suo svolgimento e aspettata a denti stretti, per così dire, arrivando a un livello inconcepibile di intensità. Ora, per reazione, si stava scaricando come un orologio dalla molla troppo tesa.”

The Great Gatsby, Francis Scott Fitzgerald, 1925

“La verità è che Jay Gatsby di West Egg, Long Island, era scaturito da una concezione platonica di se stesso.” [cit.]

“Così continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.”

The Great Gatsby, Francis Scott Fitzgerald, 1925

“Nessuna confusione è pari a quella di una persona semplice.” [cit. The great Gatsby]

Introducing “Note di Charme”…

Note di Charme è un blog dedicato a immagini di stile ed eleganza, di nostalgia e bellezza, di poesia e di vecchi manieri, di fiori e essenze, di Dive immortali e merletti impolverati, di galantuomini di altri tempi e di Cinema con la C maiuscola, di libri e di donne che lasciano il segno, per sempre…

La Rosa

“Note di Charme is a blog dedicated to images of style and elegance, nostalgia and beauty, poetry and old manor houses, flowers and essences, immortal Divas and dusty laces, gentlemen of the past and Cinema with a capital C , books and women who left their mark, forever …